Il commento tecnico di Dario Nardone

Il commento tecnico di Dario Nardone

Dario Nardone, triatleta, giornalista e speaker dal 1995, ha lavorato per le riviste Correre e Runner’s World e diretto la rivista Triathlete. Nel 2004 ha fondato il portale fcz.it, punto di riferimento del triathlon italiano, collaborando e promuovendo i più importanti eventi di triathlon in Italia e in Europa.


“La due giorni di grande triathlon a Roma mi ha emozionato! La location del Laghetto dell’Eur è davvero ideale per accogliere i triatleti e dal punto di vista logistico ha permesso anche ai partner dell’evento, agli addetti ai lavori a agli spettatori di potersi godere al meglio lo spettacolo di Challenge Roma 753. Azzeccatissima la scelta di proporre due giorni di gare, con il triathlon Sprint al sabato, accessibile anche ai neofiti e spettacolare per i giovani triatleti che hanno spinto e regalato esaltanti fasi di gara. Le vittorie finali sono infatti andate alla diciassettenne Beatrice Mallozzi, vicecampionessa europea di triathlon giovanile, e ad Alessio Fioravanti, campione italiano di triathlon Under 23. 


Il giorno dopo, all’alba la zona cambio ha aperto i battenti per accogliere triatleti vogliosi di partecipare a questa prima. L’atmosfera della Challenge Family ha dato quel tocco di internazionalità che ovviamente compete alla Città Eterna. E ancora di più nel Challenge Roma 753 sono venuti fuori valori tecnici di primissimo livello, con le vittorie andate a due campionissimi del calibro dello svizzero Sven Riederer, medagliato olimpico ad Atene 2004 e ancora in palla ai Giochi di Rio 2016; e della britannica Laura Siddall, capace di primeggiare in giro per il mondo nel triathlon long distance. La partecipazione e il secondo posto assoluto del nostro azzurro Giulio Molinari ha reso tutto ancora più avvincente. E infine, la festa degli Age Group è stata la classica ciliegina su una gustosa torta: la finish line è stata teatro di mille storie di sport e di vita, raccontate da questi splendidi protagonisti con l’espressione dei loro visi sui quali traspariva la fatica e allo stesso tempo la profonda gioia per aver conquistato il loro traguardo. Questo è il triathlon, una sfida meravigliosa che Forhans Team ha saputo vincere, grazie a un gruppo coeso, efficace, pronto e sempre disponibile nei confronti degli atleti.

Sono davvero felice di aver potuto dare, insieme con la mia splendida collega Tania, il mio contributo per dare risalto e visibilità a Challenge Roma 753. Sono entusiasta all’idea di poter collaborare con Gianluca, Veronica, Davide, Daniele, Paolo, Ramona e Simone e con tutto il resto del fantastico staff Forhans per fare crescere questa manifestazione che ha dimostrato di saper far vivere un’esperienza sportiva unica ai suoi partecipanti. Ci vediamo nel 2018!”

….latest news…..

…dal campo gara….