Challenge Roma si veste dei colori del mondo: 29 nazioni rappresentate, 80 Pro al via

Challenge Roma si veste dei colori del mondo: 29 nazioni rappresentate, 80 Pro al via
Il Challenge Roma si veste dei colori di tutto il mondo. Prova di triathlon internazionale valida come prima tappa europea del circuito Challenge Family in programma nel lungo weekend del 13-15 aprile al Porto di Roma, per questa sua seconda edizione mette in campo una folta rappresentazione straniera con ben 29 nazioni rappresentate oltre a 80 atleti Pro (cifra record se rapportata alle altre prove del circuito che solitamente non superano i 30). Per l’Italia spicca la presenza della campionessa italiana Marta Bernardi, stella emergente della disciplina.
 
Spicca la colonia britannica che può contare 24 triathleti al via, seguita dalla Spagna con 14 e dalla Germania con 11. Poi la Svizzera, l’Olanda, la Russia, Cipro e gli Stati Uniti oltre a molti provenienti dal Nord ed Est Europa. 
 
Sono circa un terzo ad oggi gli stranieri che si presenteranno sulla linea di partenza a conferma della crescita in termini di visibilità e prestigio della gara romana, unica nel suo genere per la centralità della location, per il fascino della città e per la sua posizione nel calendario internazionale che la colloca come primo grande appuntamento della stagione. 
 

I PROTAGONISTI

Sarà un parterre di ottimo livello quello che prenderà il via al Challenge Roma. Attratti dal fascino della Capitale e dal calendario che pone la gara come prima prova della stagione 2018 sul suolo Europeo sono numerosi e provenienti da diverse nazioni i Pro a contendersi la seconda edizione dalla gara romana. 

Tra loro spiccano i nomi dello sloveno Jaroslav Kovacic, 34 anni, il britannico Will Clarke, 33 anni e il tedesco Andreas Dreitzvincitore dell’IM Full distance di Cervia, 34 anni. Ma non saranno gli unici. Ad aggiungersi anche i tedeschi Alexander Schilling, 30 anni, e Michael Goehner, 38 anni, gli spagnoli Inaki Baldellou, 29 ann, e Pablo Dapena Gonzalez, 30 anni, il russo Georgii Kaurov, 25 anni, e il giovane britannico George Goodwin, 22 anni.

 

Tra le donne gli occhi saranno tutti puntati sulla campionessa italiana di media distanza Marta Bernardi, 28 anni e nome nuovo del triathlon internazionale. A sfidarla due atlete ostiche ed esperte: l’olandese Yvonne Van Vlerken, 39 anni, la britannica Caroline Livesey, 38 anni. Oltre a loro anche l’ungherese Gabriella Zelinka, 27 anni, la giovane russa Mariia Bibicheva, appena 21 anni, la ceca Simona Krivankova, 35 anni, le due belghe Sofie Goos e Karen Steurs, rispettivamente 37 e 38 anni, e la croata Sonja Skevin, 23 anni. 

 

5 MOTIVI PER PARTECIPARE A CHALLENGE ROMA

1. Il Challenge Roma non è solo una gara, ma l’occasione di vivere lo sport nella città più bella al mondo

2. Unire storia e sport, provare emozioni uniche tra le vie della Città Eterna

3. Un percorso bike fluido e performante, adatto agli amanti della velocità pura

4. Il Porto Turistico di Roma, un centro polifunzionale dotato di servizi di ogni necessità

5. La Primavera romana è senza dubbio il periodo più affascinate dell’anno per la Capitale d’Italia

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *